#1

adidas superstar oro

in Share With Other Members Thu May 16, 2019 1:12 am
by Jill Sara • 3 Posts

Ma non è casuale, è più come una tendenza. Quando adidas superstar colorate la crisi economica globale è scoppiata tre anni fa, la Nike ha chiuso l'ultima fabbrica in Cina in modo da dedurre le risorse non disponibili in Cina. Se confronti Nike e Adidas questi giganti multinazionali per "uccelli migratori", è naturale che se ne vadano, perché ora qui non ci sono più alberi rigogliosi, anche la terra non è più fertile. Tuttavia, agli occhi di alcuni osservatori che si concentrano sulla trasformazione e l'aggiornamento dell'industria manifatturiera intensiva domestica, questa situazione cambierà prima o poi con lo sviluppo dell'economia nazionale e dello standard di vita.

Nel marzo 2009, Nike ha annunciato la chiusura del suo stabilimento di produzione di calzature di sua proprietà, l'impianto di Taicang. A quel tempo, Nike in Cina ha risposto ai giornalisti del Sud che "lo scopo è promuovere ulteriormente le strategie di integrazione degli approvvigionamenti a lungo adidas superstar oro termine e semplificare la supply chain". In effetti, Adidas non ha negato la corrispondenza tra lo spegnimento della fabbrica e aumento dei costi e sembra che non esista alcun conflitto tra "integrazione delle risorse globali" e "costi crescenti".

Nel 1975, le linee di produzione della Nike in Giappone furono trasferite in adidas superstar iridescent posti di lavoro relativamente bassi in Corea e Taiwan. Negli anni '80, e per lo stesso motivo, le principali linee di produzione di Nike furono trasferite a Fujian e Guangdong. Negli ultimi anni, con l'aumento dei costi di manodopera cinesi, ha come obiettivo i costi di manodopera più bassi nel Sud-Est asiatico. Gli analisti indipendenti Liao Jierong credevano che dalla struttura delle transazioni delle parti interessate, per Adidas e Nike, questo tipo di "rolling stone" fosse normale . Tuttavia, si trovano di fronte alla pressione del mercato dei consumi.

Soprattutto per Adidas, che dovrebbe essere la miccia "delle Olimpiadi di scarpe adidas da calcio Londra come sponsor di prima classe, ma sorprendentemente, la reazione dei consumatori è stata inferiore, è difficile iniziare a fare calcoli senza l'host." Il tradizionale marchio sportivo, Adidas , potrebbe mostrarsi sul foglio di moda a causa del mago nero che è il direttore creativo di Y-3. Da allora, gli abiti sportivi entrano nelle occasioni ufficiali. Il direttore del design di marca della sede Adidas si è unito al direttore creativo per produrre un nuovo design speciale per la serie Y-3 in questa stagione e le idee sono state influenzate dalla danza di tendenza.

Il piano di progettazione finale era il risultato di comunicazioni numeriche che il personale di progettazione ha collaborato strettamente su entrambi i lati dello studio di progettazione Y-3. La sede principale di Yohji Yamamoto in Toyo e Adidas hanno entrambi creato lo studio di design Y-3. In queste combinazioni miste, Adidas era l'antenata delle scarpe da ginnastica e Yohji Yamamoto era il maestro del design nel settore della moda. L'attuale Y-3 era la fusione basata sulle rispettive conoscenze e abilità professionali. Un esempio è stato stabilito da Y-3 per dimostrare che gli elementi sportivi possono trovare un modo nel circolo della moda.

Ricordando la storia a scarpe adidas neonato lungo termine dell'industria manifatturiera di articoli sportivi, Adidas, Nike e altri marchi di abbigliamento sportivo multinazionale hanno sempre scelto il modo in cui "Dove il costo è basso, c'è il modo in cui, nei primissimi tempi, le loro basi produttive erano nel luogo di nascita di marche - America Europea. Ad esempio, per risparmi sui costi, Nike ha costruito le sue prime linee di produzione oltreoceano in Giappone: dopo diversi anni, lo yen giapponese ha continuato ad apprezzare, e anche i costi del lavoro sono aumentati, cosa che ha spinto il costo di Nike in Giappone e più in alto.

Scroll up


Visitors
0 Members and 1 Guest are online.

We welcome our newest member: ylq
Board Statistics
The forum has 3246 topics and 3247 posts.